Perché la ruota giri, perché la vita viva, ci vogliono le impurezze, e le impurezze delle impurezze: anche nel terreno, come è noto, se ha da essere fertile. Ci vuole il dissenso, il diverso, il grano di sale e di senape... Primo Levi, Il sistema periodico
» Blog » Archivio » 2015

Diversamente cocktail

 

Se con la parola cocktail, come in maniera assolutamente deprecabile succede a me, vengono in mente lo spritz o il Cuba libre o altre bevande con sciroppi o succhi di frutta vari, allora bisogna dimenticare tutto e cominciare da capo.

In questi giorni abbiamo assaggiato i cocktail preparati da uno dei figli. Konstantyn frequenta l’università a Bangkok, e per mantenersi ormai da due anni lavora in un bar preparando cocktail. A settembre inizierà un semestre di prova in un locale molto chic che sta aprendo sedi in varie parti del mo

 

ndo. A lui preparare cocktail piace moltissimo, ha un quaderno dove si annota le varie miscele, dosi e ingredienti. A volte i cocktail li inventa e altre volte rivede la preparazione dei vecchi cocktail tradizionali. Gli ingredienti sono fondamentali e il mercato cinese di Bankgok offre la più varia quantità di spezie in tutte le gamme del gusto. Qui da noi miele, lavanda, rosmarino, timo, insomma gli odori del giardino e gli ingredienti trovati in cucina e, ovviamente, in cantina. Fondamentale è anche la preparazione di questi ingredienti, basata su infusi e completamente priva di prodotti industriali. Per dare l’idea, abbiamo bevuto un cocktail basato sul Bramble, di solito preparato con il gin e qui sostituito dalla Grappa di Manzoni Bianco, con more, succo di limone, infuso di rosmarino con zucchero bianco. Un altro, basato sullo storico (a quanto mi è stato detto) Scofflaw, fatto con il nostro brandy invecchiato 10 anni in botte, succo di limone, infuso di un fiore della famiglia dell’ibisco di cui non sappiamo il nome nelle lingue europee, il nostro aceto rosso, un goccio di angostura. Creato ex novo: la nostra Vendemmia tardiva, un tè cinese talmente amaro che se ne metti troppo ti stordisce, un infuso

composto da lavanda miele e zucchero di canna, un goccio di angostura e succo di limone.

Serata allegrissima!

 

 

Villa Chiarini Wulf Società Semplice Agricola - p.iva 02054270562 tel. 0761 1790376 cell. 3473045733 - 3392887737 prodotti@villachiariniwulf.it appartamenti@villachiariniwulf.it
Realizzato con Simpleditor 1.7.5
X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.