Perché la ruota giri, perché la vita viva, ci vogliono le impurezze, e le impurezze delle impurezze: anche nel terreno, come è noto, se ha da essere fertile. Ci vuole il dissenso, il diverso, il grano di sale e di senape... Primo Levi, Il sistema periodico
» Blog » Archivio » 2015

Terroir

 

Il terroir non esiste dai primordi, non sta lì da sempre, eterno e e immutabile.

Il termine terroir viene dal francese e non è traducibile. Secondo l'accezione mutuata da quella lingua un terroir si viene a creare quando date caratteristiche climatiche e geomorfologiche, che variano grandemente a seconda dei singoli luoghi anche se molto ravvicinati, si incontrano con il lavoro, la ricerca e la creatività degli esseri umani che in questo percorso mutano la conformazione del paesaggio e le sue caratteristiche. E nasce, inoltre, dalle esigenze di queste persone dettate da circostanze socio-economiche e, a volte, casuali.

Nell'accezione del termine come s'intende nella lingua italiana, sta a significare le caratteristiche climatiche e geomorfologiche di un terreno che influenzando profondamente le varietà di viti che vi si impiantano, possono rendere un prodotto diverso dagli altri.

Dal vocabolario Treccani: “Nel linguaggio enogastronomico, termine indicante il rapporto che lega un prodotto (vino, caffè, ecc.) alle caratteristiche del microclima e del suolo in cui è coltivato”.

Villa Chiarini Wulf Società Semplice Agricola - p.iva 02054270562 tel. 0761 1790376 cell. 3473045733 - 3392887737 prodotti@villachiariniwulf.it appartamenti@villachiariniwulf.it
Realizzato con Simpleditor 1.7.5
X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.