Perché la ruota giri, perché la vita viva, ci vogliono le impurezze, e le impurezze delle impurezze: anche nel terreno, come è noto, se ha da essere fertile. Ci vuole il dissenso, il diverso, il grano di sale e di senape... Primo Levi, Il sistema periodico
» Blog » Articoli

Le centrali a carbone

Pubblichiamo un terzo breve riassunto del corso curato dalla dott. Antonella Litta, stavolta sull’inquinamento creato dalle centrali a carbone. Ne ha parlato il dott. Giovanni Ghirga, specialista in pediatria.
Seguirà un ultimo articolo sull’agricoltura biologica. Mi scuso in anticipo per eventuali errori che sono da attribuirsi soltanto a me.


Uno dei grandi problemi delle centrali a carbone è l’estensione della superficie che inquinano: il picco massimo di inquinamento si verifica nel raggio di 50 km., ma a Brindisi le polveri emesse dalla centrale sono state trovate a 240 km.; se ne è riscontrata la presenza perfino nelle lumache  e nei ricci di mare. Nel 1987 è risultato che i terreni vicini emettevano arsenico, mercurio e diossina. Queste sostanze, tra l’altro, sono interferenti endocrini che influenzano lo sviluppo neurologico del bambino.
Nel carbone è presente l’arsenico e la sua quantità può arrivare addirittura a 35 grammi per kilo; l’80% viene veicolato dalla polvere insieme a nichel e amianto.
Le polveri più tossiche emesse dalle centrali a carbone sono quelle più fini, poiché i nostri organi non riescono a filtrarle e arrivano direttamente al cervello. In Italia si stimano 84.000 decessi annui causati dalle polveri sottili.
Le emissioni di polveri e anidride carboniche emesse dalle centrali è anche una delle cause primarie del riscaldamento globale.
Già ora assistiamo al fenomeno dell’immigrazione: nel 2050 è previsto uno spostamento di un miliardo di persone a causa dei cambiamenti climatici.
Per produrre altra energia non abbiamo bisogno delle centrali a carbone. Un dato molto significativo: il 12 maggio scorso la Germania per un’ora ha ricoperto il 90% del fabbisogno energetico nazionale con le sole fonti di energia alternativa.

 

Villa Chiarini Wulf Società Semplice Agricola - p.iva 02054270562 tel. 0761 1790376 cell. 3473045733 - 3392887737 prodotti@villachiariniwulf.it appartamenti@villachiariniwulf.it
Realizzato con Simpleditor 1.7.5
X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.